Il padiglione temporaneo progettato da Anna Merci e Bianchimajer

L’acqua è un elemento le cui proprietà, ben note in natura, possono essere utilizzate anche nel campo dell’architettura con risultati poetici e inediti.

Un esempio lo propongono due giovani studi, Anna Merci e bianchimajer, nel progetto per il padiglione temporaneo I-CONO realizzato per il Festival de arquitectura y ciudad Mextròpoli 2018 a Città del Messico.

I-CONO è una struttura conica, formata da recipienti di plastica blu parzialmente riempiti d’acqua in cui l’elemento liquido assume allo stesso tempo un significato sensoriale, come filtro tra gli stimoli interni ed esterni, e strutturale, consolidando con il suo peso il padiglione stesso.

Il progetto, frutto di un concorso internazionale bandito dalla rivista Arquina, è anche uno dei cinque progetti segnalati nel premio nazionale RIUSO 06, Rigenerazione Urbana Sostenibile, sezione Architettura, bandito dal CNAPPC.

Ora la struttura è stata smontata e ricostruita in forma permanente sempre a Città del Messico, come padiglione d’accesso agli orti urbani di Huerto Roma Verde, uno spazio collettivo che promuove progetti di permacultura.

Via Campagnola, 8
06034 Foligno PG
+39 3491683920
+39 3930005861
archiacust@gmail.com

Contattami

Consenso privacy

3 + 13 =